Mykonos Delos

Il piccolo e roccioso isolotto di Delos fa parte delle Cicladi e si trova a sud-ovest dell’isola di Mykonos, a poche miglia.

Secondo la mitologia, Delos è il luogo di nascita di Apollo, dio della musica, della verità e della luce e di sua sorella gemella Artemide, dea della caccia.

La madre dei due dei era Leto, che era stata sedotta da Zeus. Quando Era, la moglie di Zeus, scopre che Leto è incinta, la bandisce da tutti i luoghi della terra per impedirle di mettere al mondo i figli. L’unico posto dove Leto riuscirà a stare ed a partorire sarà proprio l’isola di Delos, che allora si chiamava Ortygia, che non era considerata come un’isola terrena e che sarà suggerita a Zeus ed alla sua amante da Poseidone. Questo è il motivo per cui l’isola è stata chiamata Delos, che in greco significa “rivelata”. Così Leto è riuscita a dare alla luce i suoi gemelli, Apollo e Artemide e l’isola da allora è stata dedicata al dio Apollo. Delos durante l’antichità era considerato il santuario più importante e gli antichi greci vi hanno costruito molti templi maestosi e santuari, ed eretto statue su quest’isola che sarà in seguito chiamata “Isola Sacra”.

Dato che le isole intorno a Delos erano allineate in cerchio, l’intero arcipelago è stato denominato Cicladi.

I primi abitanti dell’isola erano cari o fenici, (terzo millennio Avanti Cristo). Nel 1100 AC Delos è stata abitata dagli Ioni che per primo hanno portato il culto di Apollo. Gli stessi avevano fatto diventare l’isola un centro commerciale e spirituale potente (settimo secolo AC). Durante il quinto secolo AC, gli Ateniesi, per rendere pura l’isola hanno vietato le sepolture sulla stessa. Per purificarla ulteriormente nel quarto secolo vieteranno sia le nascite che le morti sull’isola, e le salme verranno trasportate sulla vicina isola di Rhenia che diventerà una necropoli.

Dopo quest’ultima azione purificatrice sull’isola veniva tenuta, ogni cinque anni una grande cerimonia religiosa in onore di Apollo.

In seguito Delos rientrerà sotto la protezione dei Tolomei d’Egitto, i successori di Alessandro il Grende.

Durante l’epoca romana l’isola conoscerà il suo periodo più prosperoso, trasformandosi in un porto importante. Nell’88 Avanti Cristo il re di Pontos in guerra contro Roma distruggerà sia Delos che Mykonos. La storia di Delos è sembrato arrestarsi dopo questo periodo ed in seguito non ci sono più informazioni sulla sua storia. Gli scavi archeologici sono iniziati nel 1873 e continuano tutt’oggi.

L’isola di Delos è diventata patrimonio mondiale dell’umanità, ed è protetta dall’Unesco. È raggiungibile in barca dall’isola di Mykonos (20 minuti).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.