La valle delle fafalle a Rodi

Distanza dalla città della Rodi: 27Km

Nel lato occidentale dell’isola di Rodi, a circa cinque chilometri sud-est dal villaggio di Theologos, siestende la valle delle farfalle (Petaloudes).

E’ sicuramente è una delle destinazioni più attraenti sull’isola. Durante il mese di agosto, migliaia di farfalle del genere Panaxia invadono la valle per riprodursi.

Durante il periodo piovoso, le farfalle allo stadio di bruco restano rintanate nella macchia mediterranea nutrendosi di fogliame. Quando sta per terminare la stagione delle pioggie, verso la fine di maggio, la farfalla raggiunge la sua forma adulta, e la farfalla comincia a farsi vedere, in tutto il suo perfetto splendore. Nel corso della stagione, man mano che si avvicina la stagione secca le farfalle cercano le zone in cui l’umidità è più alta, seguendo un particolare percorso che finalmente le porterà nella valle.

Sfortunatamente nel corso degli ultimi anni la popolazione di farfalle Panaxia è costantemente in diminuzione. Questa riduzione della popolazione è causata da diversi fattori, ma il principale è purtroppo la loro stessa notorietà, e la pubblicità che viene fatta alla valle delle farfalle ad uso dei visitatori e dei turisti. Questo per una ragione molto semplice: la farfalla non ha un apparato per alimentarsi, in pratica non hanno lo stomaco. Da maggio, da quando cioè raggiungono la forma adulta, fino al momento dell’accoppiamento per i maschi e fino alla deposizione delle uova per le femmine le farfalle non mangiano. Quello che dà loro energia è quanto hanno accumulato nell’organismo durante il loro stadio larvale, quando cioè erano bruchi. L’aumento considerevole di visitatori nella valle fa si che le farfalle si trovano nella situazione di dover impiegare più energia del dovuto per volare, perchè vengono disturbate. In tal modo consumano le loro riserve di energia prima del tempo.

Non si deve negare ai turisti ed ai visitatori di recasi nella valle per ammirare questo spettacolo unico, ma allo stesso tempo bisognerebbe, per evitare di fare un danno irreparabile ad un ecosistema piuttosto fragile che chi si reca là sia istruito su alcune fondamentali regole di rispetto: silenzio, niente battimani o fischi, è assolutamente proibito cioè disturbarle in qualsiasi modo.

2 commenti su “La valle delle fafalle a Rodi”

  1. Le farfalle si nutrono della linfa dei liquidambar presenti nella valle. Ci sono solo tre zone al mondo dove si trova questa specie di farfalla: l’Isola di Rodi, in Brasile ed in Cina.

  2. quando io andai nella valle per la prima volta avevo (forse)10 anni, ci sono tornato più e più volte e solo Iddio sa quanto desideo tornarci!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.