Isole della Grecia

La Grecia, oltre alla parte continentale si sviluppa in una miriade di isole distribuite, grandi e piccole, nel mare Egeo. Le isole sono divise secondo la loro posizione geografica, e sia il loro aspetto che la loro storia dipendono proprio dalla loro collocazione.

Cicladi: E’ un gruppo numeroso di isole, alcune delle quali disabitate. Quelle abitate sono tra le più famose mete turistiche per chi vuole fare una vacanza in Grecia, Santorini, Myconos, Naxos o Paros. Nella stessa area però troverete anche isole praticamente incontaminate dal turismo, dove invece troverete l’atmosfera delle isole greche di un tempo, con paesaggi, panorami e spiagge mozzafiato in un ambiente privo delle moderne strutture di accoglienza turistica. La vicenda storica di queste isole è fortemente legata alle vicende della Grecia continentale, con cui da sempre si sono instaurati profndi rapporti, sia di collaborazione che, talvolta, di scontro. Molte di queste isole sono state protagoniste della lotta per l’indipendenza della Grecia dal dominio turco cominciata nel 1821 e che si è trascinata con alterne vicende per almeno un secolo.

Dodecanneso: Questo gruppo di isole, le cui punte di diamante sono Rodi e Kos sono situate ad est della Grecia, di fronte alla costa turca. Rodi ha una una vicenda storica molto suggestiva, al centro delle vie di comunicazione tra l’Asia Minore ed il continente europeo, Kos è oggigiorno una delle isole più quotate dai vacanzieri, per le sue enormi spiagge e per la vivace vita notturna. Le altre isole sono anch’esse meta di turismo, o più sofisticato, come Simi e Lipsi, o frequentate più dai turisti greci che da un pubblico internazionale, come Leros e Kalimnos. Il dodecanneso è stato per circa 40 anni un possedimento italiano, e, in quasi tutte le isole rimangono molto forti le testimonianze del passaggio degli italiani, nell’architettura e nei racconti degli anziani. Anche i precedenti 400 anni di dominazione turca, hanno lasciato un segno più che evidente, nella cucina ed in alcune usanze e costumi.

Isole Ionie: Sono quelle situate di fronte all’Italia, famose, come Corfù o Cefalonia, per secoli territorio di conquista e di battaglie furibonde di veneziani e turchi. Oggi queste isole sono frequentate da molti turisti, soprattutto italiani ed inglesi. Corfù è una delle mete preferite di celebrità e nobili europei.

Isole dell’Est Egeo: Chios, Icaria, Lesbos e Samos, l’ultima la più vicina di tutte le isole greche alla Turchia, un chilometro appena, e famosa per l’ouzo, l’aperitivo greco per eccellenza. Samos, insieme alle altre citate sopra è meta più dei turisti greci che dal turismo di massa internazionale Sebbene queste isole abbiano tutte le prerogative per essere posti splendidi: spiagge deliziose, buona cucina tradizionale, ospitalità.

Isole Saroniche: sono quelle più vicine ad Atene, alcune di esse si possono vedere da distante al Pireo. Sono meta del turismo di elite degli ateniesi, che in molti si sono comprati la casa delle vacanze su queste isole. Egina, Hydra, Poros non fanno il pieno solo nel periodo estivo, ma, appena linverno è agli sgoccioli in parecchi si recano su queste isole anche solo nei week end.

Sporadi: Alonissos, Skopelos, Skiathos, Skyros, delle 11 isole che compongono le Sporadi solo queste quattro sono abitate. Terreno montagnoso e verdi vallate, ed il mare più pulito che si possa immaginare. Belle spiagge e un po’ di quella tradizionale “grecità” che sulle isole più turistiche ormai è scomparsa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.