Terme di Kallithea

Le terme di Kallithea rappresentano un’interessante attrattiva dell’isola di Rodi non solo per le acque termali e curative ma anche per il suggestivo palazzo che le accoglie, una delle tante affascinanti ed originali costruzioni che furono costruite sull’isola durante il periodo della dominazione italiana tra il 1912 ed il 1943.

Il palazzo delle terme sorge a poca distanza da uno dei luoghi maggiormente ricchi di storia dell’isola, la baia da dove cominciò la conquista turca dell’isola nella prima parte del 1500 e dove approdarono anche le truppe italiane in una delle più brillanti operazioni militari italiane dello scorso secolo volto alla conquista del Dodecanneso in mano ai turchi.

Il palazzo delle terme, progettato dagli architetti italiani Bernabiti e Lombardi è stato completato nel 1929 e racchiudeva al suo interno le fonti da cui sgorgavano le acque curative. E’ un edificio che rappresenta in maniera eccellente quel gusto tipico dell’architettura coloniale italiana, in cui si riconoscono decise influenze dello stile art decò, accanto al quale si intravedono reminiscenze arabeggianti e gotiche. Uno stile che ancora oggi resta intatto nel suo fascino e nella sua originalità.

Dopo la guerra l’edificio, in un destino comune con altri palazzi storici dell’isola conosce un declino contraddistinto soprattutto da un grave saccheggio degli elementi decorativi della struttura, la piastrellatura originale e persino i ciottoli del manto stradale.

Solo ultimamente il palazzo, ristrutturato mantenendone intatti gli elementi originali, è stato restituito all’antico splendore. Di particolare pregio soprattutto la grande ed originale rotonda centrale da cui sgorgavano le sorgenti, edificata con evidenti rimandi ai tipici edifici ottomani destinati al bagno turco, gli hamam.

Un commento su “Terme di Kallithea”

  1. Ho visitato le terme il pprimo giorno dopo l’apertura
    Sono rimasto entusiasta del lavoro fatto unico dispiacere la chiusura della vasca principale dire poco magnifica ma dopo tanto tempo abbandonata la ricostruzione è perfetta ringrazio tutti i partecipanti a tale lavoro grazie cesare

I commenti sono chiusi.