Rodi d’estate

Rodi in estate si presenta al turista ed al suo visitatore come la meta ideale per godere di un mare e di un panorama paesaggistico unico per suggestione e bellezza. Il clima di Rodi, anche durante il periodo più caldo della stagione estiva è fortunatamente temperato dalla presenza di freschi venti provenienti dal nord, il famoso “meltemi” tra questi, che rendono piacevoli anche giornate altrimenti insopportabilmente torride.

D’estate l’isola cambia volto: tutte le infrastrutture turistiche aprono i battenti e l’isola nel suo complesso è pronta ad accogliere le migliaia di turisti che ne affolleranno litorali e territori per molti mesi, fino almeno ad ottobre inoltrato. In tanti sono attirati qui dalle bellezze architettoniche e naturalistiche che l’isola offre allo sguardo. Prima fra tutte sicuramente la città vecchia che si estende, circondata da alte mura, nel cuore del capoluogo dell’isola.

Lindos
Lindos

Patrimonio dell’umanità secondo l’UNESCO, il castello di Rodi è in realtà una vera e propria città di più di 6000 anime racchiusa da un’imponente cinta muraria separata da un ampio fossato, un tempo struttura difensiva ed oggi trasformato in un incantevole giardino per passeggiate solitarie e romantiche.

Un altro luogo suggestivo che d’estate si riempie di vita è Lindos, la seconda cittadina per ordine di importanza sull’isola, che se d’inverno appare come una città disabitata nel periodo estivo si anima con la numerosa presenza di turisti, attirati qui dallo splendido scenario della cittadina di case bianche aggrappate alla collina davanti ad un golfo incantevole che ospita una serie di spiagge di indimenticabile bellezza.

Se durante la permanenza estiva si desidera un break dalle giornate di sole e di mare tante sono le occasioni per un’escursione, sia lungo la costa, sia nell’entroterra. Frescura garantita se ci si reca nella ombrosa vallata di Petaloudes, dove tra le pinete si risalgono ruscelli di acqua gorgheggiante ammirando un panorama naturalistico incontaminato.

Anche Epta Piges, una riserva naturale poco distante dal capoluogo dell’isola riserva la bella sorpresa di laghetti e cascate, sorgenti e piccoli ruscelli che sembrano ancora oggi animati dalle divertite evoluzioni di fauni e ninfe della mitologia greca.

Se si ama il mare l’estate a Rodi sarà il massimo, per la grande varietà di luoghi dove tuffarsi, per la presenza di spiagge attrezzate di tutte le comodità per la permanenza e per dedicarsi al proprio sport acquatico preferito. In primo luogo sicuramente windsurf e kitesurfing, grazie alla presenza ostante di venti e brezze, e poi immersioni e pesca.

Chi ama i bagni di folla non avrà problemi a trovare una vita notturna di eccezionale vivacità, intorno alla città vecchia di Rodi e sul litorale affacciato davanti alle coste turche così come a Faliraki, un appuntamento immancabile soprattutto dei turisti più giovani, che qui trovano discoteche, birrerie e locali dove divertirsi per tutta la notte fino all’alba del giorno successivo.