Mangiare a Rodi

I visitatori che si recano in vacanza a Rodi non avranno certamente alcun problema per quanto riguarda il mangiare. Grazie alla grande affluenza di turisti che per tutta la stagione estiva e buona parte di quella invernale frequentano l’isola, ristoranti, taverne e locali dedicati alla ristorazione si possono trovare in gran numero.

C’è un’ampia scelta di locali dove si può gustare la cucina internazionale, dalle pizzerie italiane che hanno anche un ricco menù di specialità italiane, ai ristoranti cinesi, persino le taquerie messicane sono ben rappresentate. Non mancano poi i pub all’inglese, con il loro menù di hamburger e carni grigliate, gli hot dog e, per coloro che nin tirano tardi a letto, la celebre colazione continentale, fatta di salsicce, uova fritte con il bacon e succo d’arancia al posto del tradizionale caffellatte.

La cucina tipica greca prevede una serie di piatti prelibati in sintonia con la tradizione della cucina mediterranea, dalle verdure stufate oppure frotte in pastella, all’agnello cotto nel limone, alle interiore di agnello avvolte nelle budella ed arrostite allo spiedo.

Non manca naturalmente il pesce, prevalentemente freschissimo e sbarcato ogni mattina dai pescatori nel porto del capoluogo e delle tante cittadine affacciate sul mare. Cucinato nella maniera tradizionale, alla piastra o fritto, il pesce si può anche gustare in saporite varianti, come il condimento a base di aglio, aceto e rosmarino con cui si cosparge il pesce passato nell’olio bollente, oppure il polipo stufato nel pomodoro ed ampiamente speziato con la cannella, una reminiscenza della cucina orientale. Non manca il tipico pezzo di carne d’agnello o di manzo che gira sullo spiedo, il kebab, che i greci chiamano “gyros”. Da provare anche gli spiedini grigliati di maiale o di pollo, i souvlaki, che oltre ad essere un gustoso spuntino possono essere anche la base di una cenetta frugale.

Da provare vini locali e miele, ed una sorta di vino spumante che gli abitanti chiamano “champagne”.