Comune di Afandou

Guardando la cartina di Rodi, la più grande e conosciuta tra le isole del Dodecanneso, l’arcipelago greco che si trova all’estremo sud della Grecia, a ridosso delle coste della Turchia, si può scoprire il villaggio di Afandou scorrendo lungo la costa sud, dopo alcune località come Faliraki e Kallithea, famose mete del turismo sull’isola.

Un villaggio molto antico, come narrano le cronache, e che presenta un tratto caratteristico di molti insediamenti dell’area mediterranea, ovvero quello di essere posizionato distante dal mare, almeno un paio di chilometri. Questa posizione è infatti simile a quella di molte altre cittadine e paesi in Grecia come anche in Italia ed in genere in tutte le coste del Mar Mediterraneo.

Afandou
Afandou

In origine in fatti tale scelta era dovuta ad uno dei più grandi pericoli provenienti dal mare, i pirati, che con le loro scorrerie portavano il terrore tra gli abitanti delle coste, e d’altronde lo stesso nome deriva dall’antico greco “nascosto”.

Un villaggio calmo e tranquillo, rispetto almeno ad altri più famosi e frequentati centri turistici dell’area, come Faliraki, vero tempio non solo della balneazione ma anche del divertimento più sfrenato.

Dal paese si raggiunge una spiaggia dalla sterminata lunghezza, più di quattro chilometri, costituita prevalentemente di piccoli ciottoli bianchissimi alternati a aree sabbiose. Un mare limpido e cristallino, che ha più volte guadagnato alla località l’ambito premio della Bandiera Blu per la pulizia del mare e della costa.

Ideale soprattutto per le famiglie con bambini, anche se in alcuni punti il mare digrada abbastanza rapidamente nelle acque, si presenta con alcuni tratti molto attrezzati ed altri invece assolutamente privi di qualunque struttura balneare. Tutte le tipologie di amanti del mare potranno dunque trovare qui un tratto di spiaggia adeguato alle proprie esigenze.

Durante la stagione estiva viene allestito un piccolo trenino che fa la spola tra la spiaggia e la piazza principale del villaggio di Afandou, rendendo così comodo raggiungere il mare per coloro che hanno scelto questa località come base per le proprie vacanze sull’isola di Rodi. Un’altra attrattiva per gli amanti dell’attività fisica è il campo da golf a 18 buche con vista sul mare, l’ideale per gli appassionati di questo sport ma anche per coloro che vogliono cimentarsi al gioco per la prima volta.

Il paese non offre attrattive architettoniche degne di nota, se si escludono una serie di chiese cinquecentesche, e lo splendido panorama che si offre alla vista dall’alto della chiesa Profiti Ilias, ma tuttavia aggirarsi per le piccole strade, soffermarsi nelle taverne tradizionali, godere dell’immancabile ospitalità degli abitanti è una componente affascinante ed imperdibile del proprio soggiorno in questo magnifico angolo dell’isola di Rodi.

La stagione migliore per raggiungere Afandou è sicuramente l’estate, da maggio a settembre, anche se ancora in ottobre inoltrato si può tranquillamente fare il bagno nelle acque che mantengono una temperatura elevata rispetto agli standard dell’area.

Anche nella stagione più torrida soffia una fresca brezza, che permette la sosta in spiaggia anche sotto il più caldo sole di luglio ed agosto.

2 commenti su “Comune di Afandou”

  1. Salve,mi chiamo Fabrizio Ruiu,mio padre,Filippo Ruiu era greco per l’esattezza nato a Afandou il 28 aprile 1930 come potra verificare in comune, vorrei avere delle informazioni sulle radici e la parentela di mio padre solo a titolo di scoprire le mie origini di cui vado tanto orgoglioso con la speranza che, a breve verro con la mia famiglia per visitare il paese di mio padre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.