Escursioni da Kos: Bodrum

Bodrum è una città turca portuale nella provincia di Muğla, nella regione egea a sud-ovest della Turchia. È situata sul litorale a sud della penisola di Bodrum, in un punto che controlla l’entrata nel golfo di Gökova proprio di fronte alla città di Kos. Oggi, è una delle mete più conosciute del turismo internazionale sia di amssa che esclusivo.

il porto e le mura del Castello di Kos
il porto e le mura del Castello di Kos

La città, nell’antichità si chiamava Alikarnassos di Caria. Una delle sette meraviglie del mondo antico, il Mausoleo di Mausolus si trovava qui. La cittadina ed il porto internazionale degli yacht sono sovrastati da un grande castello, uno di ultimi esempi dell’architettura dei crociati all’est, costruito da loro ed in seguito rimaneggiato ed ampliato dai Cavalieri di San Giovanni nel medioevo, quindicesimo secolo, all’interno del quale ci sono un museo di archeologia subacquea e degli spazi adibiti per manifestazioni culturali.

I primi coloni ad abitare la regione di Bodrum furono i Cari, seguiti dai Dori, provenienti dalla Grecia. Nel settimo secolo Avanti Cristo la cittadina sarà dominata dai persiani, sebbene nella sua storia godrà sempre di una relativa autonomia.

Bodrum diventerà parte dei possedimenti dei Cavalieri di San Giovanni, finchè, con la caduta di Rodi nel 1522 che obbligherà i cavalieri ad abbandonare l’area, Bodrum diventerà parte dell’Impero Ottomano.

Sul nome di Bodrum, che deriva dall’antico Petronium, c’è un conosciutissimo gioco di parole che lo trasforma in “Bedroom”. Ciò perchè la cittadina, dagli anni ’60 è diventata una delle mete più conosciute della costa turca, frequentata non solo da turisti stranieri, in particolare tedeschi ed inglesi, ma anche dal jet-set turco, e dai ricchi di Istambul che la scelgono come meta delle loro vacanze.

Ed in effetti a camminare nelle vie di Bodrum ci si sente come in qualunque altra località balneare e turistica, centinaia di locali alla moda e di pub in stile inglese, discoteche che irradiano la notte di raggi laser, ristoranti e fast food all’occidentale. Per respirare un po’ di vera Turchia occorre allontanarsi dalla zona del porto. Che comunque è decisamente da visitare soprattutto per ammirare le centinaia di caicchi ormeggiati, molto eleganti e pittoreschi, dei quali alcuni offrono un servizio bar – ristorante a bordo ed altri escursioni di uno o più giorni sia verso le coste turche che verso quelle greche. Non manca, alle spalle del porto, il tipico quartiere – bazar, in cui, tra il labirinto delle vie, sono esposte in abbondanza merci di ogni tipo.

Raggiungere Bodrum da Kos è molto facile, ogni giorno diversi aliscafi coprono il breve tratto di mare che divide le due città, ed in meno di un ora siete arrivati sulla costa turca. Ricordatevi di portare con voi i documenti di identità, perchè per entrare a Bodrum occorre passare la frontiera!