Guida: vacanze in Grecia VI parte – Il centro di Atene


Atene è una delle mete principali dei turisti che si recano in vacanza in Grecia, anche se sovente in molti vi restano qualche giorno per poi correre ad ammirare le belle isole che punteggiano il Mare Egeo.

Tra i luoghi di particolare interesse storico l’area intorno all’antica Acropoli è sicuramente quella più conosciuta e frequentata.

Sia chi arriva all’aeroporto, sia coloro che sbarcano al Pireo in genere si dirigono verso il cuore della città, Piazza Omonia, la grande piazza centrale, un po’ anonima, oppure Sintagma.

A Piazza Omonia non ci sono molte cose da vedere tranne che tutto intorno gli alloggiamenti e le pensioni, gli alberghi ed i residence sono a buon mercato, e che si possono raggiungere alcuni luoghi interessanti in pochi minuti, come per esempio, il Museo Archeologico, o, in direzione dell’Acropoli, lungo via Athinas, incrociando il Municipio ed i pittoreschi ed animatissimi mercati del pesce e della carne, dove, se siete in orario da spuntino o da pranzo, troverete delle bellissime taverne dove gustare piatti di pesce e di carne prelibati in compagnia degli operatori dei mercati.

A Sintagma si trova il Parlamento Greco, la zona dei ministeri e gli ombrosi ed eleganti giardini nazionali. Da questa piazza si raggiunge l’Acropoli, dirigendosi lungo la grande via pedonale Dionysiou Areopagitou. Si passa accanto all’antico teatro di Dioniso e poco più avanti al teatro di Erode Attico prima di raggiungere l’ingresso dell’Acropoli. Sulla collina raggiunta dopo poche centinaia di metri vi si staglia di fronte il panorama di Atene, una enorme ed infinita distesa di case che si adagia nella conca tra le colline. Da qui si vedono il Golfo Saronico, il porto del Pireo ed Atene Riviera, , i monti che circondano la capitale, Penteli, Hymettus, Aegaleo, Parnitha e la collina di Philopapou. Invece di scendere lungo la stessa strada da cui si è giunti, si può continuare scendendo lungo gli scalini di via Dioskuron,passando accanto al tempio di Efesto, per raggiungere il cuore di Monastiraki, dove si trovano la maggior parte dei locali e delle taverne dove si riposano e si ristorano i tanti turisti, il mercato delle pulci ed il multicolore mercato di souvenir e ricordi che si estende nel cuore di Plaka.

Riprendendo la strada verso Sintagma si percorrono le vie pedonali di Ermou e Metropoleos, molto affollate, sulla destra delle quali si trova un singolare ed esteso gruppo di case basse e bianche di calce come quelle che si è soliti vedere nelle Cicladi piuttosto che in città, si tratta del quartiere di Anafiotika, che si arrampica tra scalinate e viottoli labirintici sotto alla collina dell’Acropoli.

Un pensiero su “Guida: vacanze in Grecia VI parte – Il centro di Atene”

  1. Agais…un suo fascino soffocata in maniera ingiustaa dal cemento,,,,ricorda la sua gloria e di abusivismo anni 50 come ad agrigento ,,,ma presenta una sua euforia di capitale europea accompagnati da dei bei sirtaki e numerose manifestazioni ed eventi culturali, ricordano il suo immenso patrimonio storico,,,,,ora non so il comune e i suoi distretti compreso il pireo devono risolvere problemi molto piu gravi non piu di viabilità ….ma di pesanti tagli che portano la popolazione ad una povertà esatrema

I commenti sono chiusi.